Archivio

Archivio per la categoria ‘Vmware – Virtualizzazione’

Abilitare accesso root via ssh per vmware esxi 3.5 e 4.0

27 Settembre 2009

Abilitare accesso root via ssh per vmware esx

Questa procedura è valida sia per la vmware 3.5 che per la 4.0,l’ho testata su entrambe le versioni.. non è nulla di trascendetale si tratta solo di cambiare un parametro all’interno della configurazione della servizio sshd della service consolle..
Ecco come abilitare l’accesso root via ssh ad un nodo vmware esx:

– Entrate  nella service consolle  (fisicamente dovete avere acesso alla tastiera e al monitor del server,se avete la iLO è  uguale…)
– Dalla service consolle fisica potete accedere come root
– Dopo esservi autenticati digitate: vi /etc/ssh/sshd_config
– Trovate  la riga con il parametro: PermitRootLogin da “no” a “yes”,hiudete l’editor e salvate
– Riavviate il servizio sshd con il seguente comando: service sshd restart

Ora potete collegarvi via ssh con root. Ovviamente se avete un cluster questa procedura và ripetuta per ogni singolo nodo..

Ecco invece come abilitare la service consolle nella vmware esxi e come abilitare ssh.

Come ben sapete la vmware esxi è gratuita e in teoria non prevede nessuna service consolle, ma ovviamente c’è il trucchetto, sia per accedere ad una service consolle minimale che prevede molti comandi esx sia per abilitare ssh, la procedura  per abilitare root via ssh è la stessa descritta sopra..
Ma ecco la procedura:

– Entrate nella consolle della vmware esxI (Anche qui si tratta di stare fisicamente sulla macchina o tramite iLO)
– Premetete ALT + F1
– digitate: unsupported
– digitata la password di root. Non vedrete nulla stampato a video,  solo il cursore lampeggiare.
– Dopo aver digitato la password come  per magia avrete accesso ad una service consolle  minimale con tutti i comandi esx classici..

Per abilitare ssh fate come segue:

– digitate: vi /etc/inetd.conf
– individuate la riga che inizia con  “#ssh”
– rimuovete il carattero cancelletto facendo divetare la riga da “#ssh” a “ssh”
– Salvate e chiudete il file
– Riavviate il management service con il comando “/sbin/services.sh restart”
– Oppure se potete riavviare il server esxi che è meglio..

Ecco che ssh sarà disponibile anche sulla vmware esxi.
Per i newbie di “vi” (miglior editor di testo al mondo..) ecco qualche info veloce:

aprite un  file con il comando: “vi nome_file”
per cercare una stringa digitate: “/  stringa_da_cercare”
per modificare digitate: “a”
per salvare e chiudere digitate: “wq!”

Share

Vmware - Virtualizzazione

Upgrade ESX3.5 to ESX4 with vSphere Host Update Utility

6 Giugno 2009

Upgrade ESX3.5 to ESX4 with vSphere Host Update Utility

In this post, I would like to introduce vSphere Host Update tool. With this tool you’re able to update an ESX host without VMware Update Manager, just like the VMware Infrastructure Update utility. This utility tool is an optional tool & bundled inside vSphere Client installer, this means that you can install it while you are installing vSphere Client. In this post I will guide you through the upgrade process of an ESX 3.5 host which runs on HP Proliant DL380 G4.

Start the vSphere Host Update Utility here:
vSphere Host Update Utility 4.0

At the same time, fire-up your Virtual Infrastructure Client & login to the existing ESX3.5 server with Update 3, as shown as below. As a reminder, any upgrade on ESX host process only can be proceed while it is in maintenance mode.
existing ESX 3.5 server update 3

Now back to the new utility. First what we need to do is adding ESX host by clicking Add Host at the right top of the utility window & enter the ESX server IP address.
Add ESX host

After added the ESX host, so now we’re ready to upgrade. Select the host and press the upgrade button.
added ESX hosts

The ESX 4.0 Upgrade Wizard starts. You’ll have to add the upgrade iso file which you can download from VMware.com which available on 21st May 2009 onwards.
ESX ugrade wizard

Enter the credentials for your host. If you haven’t set the ESX host enter maintenance mode, you’ll see an error as below:
ESX credentials
So beware, any upgrade on ESX host process only can be proceed while it is in maintenance mode.

Then it will run compatibility check on ESX host.
compatibility check

Next you’ll be prompted to assign the Console OS disk size & disk location. At this practice, i assign 10GB.
Concole OS setting

At the next window, just tick the first option in order to make sure the existing ESX server will not be corrupted in case of any upgrade failure occurs.
post upgrade

Now, you are ready to complete the wizard & starts the upgrade process.
wizard complete

Firstly, it will copy the entire ISO image to the ESX server for a faster upgrade process & avoid any network interruption upon post-upgrade is running on.
copy ISO image

After finishing copied, it starts to install new packages for ESX 4.0.
Installing packages

While this process is running, your VI Client which connected to the ESX host will be disconnected as-well.
This is due to the new updates on Apache Tomcat & some web services.

Finally, you will successfully upgraded to the ESX 4 if everything goes smooth like my practice.
upgrade suceeded

And now, you can use vSphere Client to login to new ESX 4.0 to see the new interface of ESX 4.0.

Enjoy.

Share

Vmware - Virtualizzazione

Configurare OpenFiler come SAN iSCSI in VMWare

20 Aprile 2009

vmware

Vi segnalo che ho trovato su un sito web un prodotto free che può essere utile per prove di laboratorio e non solo, un ottimo prodotto da provare che vi permette di simulare una SAN iSCSI e  trasformare un pc con dischi scsi o sata in un (open-source iSCSI SAN server) per poterlo utilizzare in un ambiente con una o più macchine VMware Workstation o VMware Server,  ESX o Esxi.

http://www.petri.co.il/use-openfiler-as-free-vmware-esx-san-server.htm

Dopo aver letto questo articolo vi consiglio di leggere anche l’articolo che riporto sotto, che guida l’utente nella creazione e nella configurazione dell’openfiler con VMware Esxi e WMware ESX 3.5.

http://www.petri.co.il/connect-vmware-esx-server-iscsi-san-openfiler.htm

In order to use many of the VMware ESX Server advanced features, you need a SAN. Openfiler provides that SAN at NO cost as it is free and can run inside VMware Workstation or VMware Server. In this article, we take a look at how you can download a OpenFiler and configure it to be a free open-source iSCSI SAN server.

Share

Vmware - Virtualizzazione ,

Vmware Esxi 3.5 con QNAP iscsi TS-439 PRO (Nas di rete)

17 Aprile 2009

vmware

Ho provato in laboratorio una configurazione con vmware esxi 3.5 e un Qnap serie TS-439 Pro.

Devo dire che sono rimasto veramente stupito delle prestazioni nel caricamento della macchina virtuale. Nel mio caso specifico era un server con windows 2003 standard con un disco da 50 gbyte.

Dopo aver configurato il Qnap nella parte di rete e aver impostato la configurazione iscsi nel menu relativo , è necessario andare nella Wmware Infrastructure Client  quindi nella parte Storage Adapters, quindi SCSI Initiator ed impostare l’ip statico del Qnas (nel mio caso 192.168.1.1) , eseguire un rescan che comunque chiede una volta usciti dal menu. A questo punto verrà riconosciuto il dispositivo iscsi automaticamente. Sempre da Vmaware Infrastructure Client andare quindi in hardware storage , add storage , disk – lun scegliere quello evidenziato e dare un nome al nuovo storage per identificarlo tra quelli disponibili.

A questo punto sarà possibile trasferire eventuali macchine virtuali esistenti in altri volumi nel volume appena creato.

Devo dire che le performance sono ottime , ho calcolato che in media a parità di avvio dello stesso sistema operativo con stessa cpu/memoria ,nello storage qnap 439 impiega diversi secondi (5 – 6) in meno ad avviarsi.

Continuerò le prove comunque impostando nei prossimi giorni diverse macchine virtuali e vi farò conoscere i test effettuati.

Riporto il link dove troverete la presentazione del prodotto:

http://www.qnap.com/pro_detail_feature.asp?p_id=110

Saluti!

Share

Vmware - Virtualizzazione